Serata tra vicini alternativa a Torino… Imparando a disegnare come Leonardo da Vinci

Venerdì 17 maggio abbiamo avuto il piacere di vedere prendere vita qualcosa di nuovo e di estremamente bello. In collaborazione con l’Associazione Sulla Parola abbiamo organizzato un workshop di disegno con la sanguigna su carta da zucchero.

Questa particolare tecnica di disegno era la prediletta di Leonardo Da Vinci, che abbiamo scelto come fonte di ispirazione al nostro workshop, in occasione del cinquecentenario dalla sua morte.

Eva, artista e maestra, ci ha guidati con molta pazienza nella tracciatura delle linee guida del disegno, accompagnandoci alla realizzazione del volto (quasi) per intero. Sabrina, coordinatrice dell’evento e dell’Associazione, ci ha invece coccolati e accolti nel suo spazio, creando un ambiente familiare e intimo che lasciasse a tutti l’opportunità di lasciarsi andare nel disegno, rilassarsi al ritmo della mano che attraversa il foglio.

Il risultato è stato non solo divertente e soddisfacente ma direi quasi liberatorio. Ne è prova il fatto che, nonostante l’orario di lezione fosse finito, tutti volevano fermarsi a finire il proprio lavoro e godere ancora un po’ di quel momento di condivisione, fuori da ogni giudizio ma in cui faceva da padrona l’espressione creativa e personale.


Ti piace l’iniziativa o vuoi partecipare al prossimo evento Nextdoor? Lasciaci un commento!

Mostra i commenti

Unisciti alla discussione

7 risposte a “Serata tra vicini alternativa a Torino… Imparando a disegnare come Leonardo da Vinci”

  1. Mario Macaluso dice:

    Sarà un piacere avere occasione di stare con gruppi di nextdoor.
    Grazie

  2. Francesco dice:

    La rifarete?

    1. AmedeoGalano dice:Autore

      Certo – stiamo già pianificando un altro tema!

  3. Laura dice:

    Mi interessa il workshop di disegno…posso avere altre informazioni? Grazie!

    1. AmedeoGalano dice:Autore

      Contatta il nostro Centro Assistenza, ti terremo aggiornato sulle prossime iniziative!

  4. Germana dice:

    Mi piacerebbe moltissimo partecipare! Chissà, se si potesse organizzare anche a Milano…

  5. Francesca Marcone dice:

    Mi piace!

Rispondi a Laura Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *