Ondata di calore: 7 buone abitudini per prendersi cura dei tuoi Vicini!

Questa settimana è prevista un’ondata di caldo, con temperature fino a 35 gradi, nel momento del bisogno ci sono molti modi per affidarsi ai propri Vicini! Ecco 7 consigli utili per affrontare il problema.

Offri aiuto
Fate una commissione, aiutate a sbrigare le faccende quotidiane o semplicemente date un’occhiata in giro per assicurarvi che i vostri vicini non abbiano bisogno di un ventilatore in più. Sono gesti semplici che contribuiscono a evitare incidenti. Potete pubblicare subito un messaggio sulla vostra bacheca per offrire il vostro aiuto ai vicini.

Fallo qui!

Organizza attività in luoghi freschi
Riunite i vostri vicini e portateli in un luogo fresco: un museo, un cinema o anche un centro commerciale. Questi luoghi climatizzati sono ideali per mantenersi in salute durante le ore più calde della giornata.

Avete spazi freschi da condividere con i Vicini?
Avete la fortuna di vivere in una zona fresca? Cortile interno protetto, giardino ombreggiato… Lasciate che i vostri vicini ne approfittino per un aperitivo a fine giornata, per rinfrescarsi e chiacchierare insieme.

Fate attenzione alle persone più vulnerabili!
Tutti siamo vulnerabili a un’ondata di calore, ma i bambini, gli anziani, le persone con malattie croniche (cardiovascolari, chemioterapia, morbo di Parkinson…) e le persone sole sono più a rischio. Qualcuno dei vostri vicini si trova in questa situazione? Bussate alla loro porta e offrite loro un tè freddo, è anche un’occasione per salutarli!

Date qualche notizia di voi!
Non rimanete isolati! Che siate nel vostro quartiere, nella casa di campagna o al mare, mantenete contatti regolari e chiedete aiuto se ne avete bisogno. È molto semplice: basta scambiare qualche parola dopo essersi salutati quando ci si incrocia sulle scale o per strada!

Aprire di notte, chiudere di giorno!
Durante il giorno, create ombra con persiane, finestre o tapparelle, ma lasciate le porte aperte per favorire gli spifferi e mantenere una temperatura fresca in casa. Si consiglia di non uscire nelle ore più calde (tra le 12 e le 16), di fare docce frequenti e di rinfrescare il viso con un flacone spray.

In caso di emergenza contattate professionisti!
Se vedete qualcuno che sta male, chiamate direttamente il 118. I segnali di allarme di un colpo di calore sono crampi, stanchezza insolita, mal di testa, febbre superiore a 38°C, vertigini o nausea, o addirittura un linguaggio incoerente.In questa situazione, i vicini sono i primi ad aiutarsi a vicenda per affrontare l’ondata di calore!


Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.