Prendersi cura del proprio quartiere: cosa significa essere un Ambasciatore Nextdoor

Barche Di Carta Che Seguono La Prima Della Fila

Cari vicini, oggi vogliamo parlarvi del ruolo degli Ambasciatori su Nextdoor, che sicuramente avete avuto modo di vedere nel vostro quartiere!

Gli Ambasciatori svolgono un compito fondamentale nelle nostre comunità locali, moderando le conversazioni secondo le linee guida Nextdoor e favorendo dunque un clima di benessere nel quartiere.

Ma c’è di più. Un Ambasciatore è un leader locale. Nella lingua italiana non esiste una traduzione letterale della parola “leader”, termine che in inglese indica una “guida” e non un “capo” (chief). Tuttavia, secondo l’esperta di comunicazione Anna Maria Testa, un leader è colui che riesce a orientare i propri seguaci senza una struttura gerarchica precisa, attraverso l’emozionalità e la capacità di comunicare. Proprio per queste capacità emozionali abbiamo deciso di dare l’opportunità agli Ambasciatori di moderare in via prioritaria le conversazioni. Qualsiasi contenuto inopportuno, o considerato offensivo, verrà segnalato e rimosso in via prioritaria dal nostro team di support!

La parola d’ordine della leadership: creatività

Un altro punto di vista estremamente interessante è presentato da uno studio di Harvard, che ci aiuta a comprendere meglio come la creatività giochi un ruolo chiave nella leadership. Un leader si circonda delle persone giuste, raccoglie le idee a tutti i livelli, incoraggia e abilita le persone a collaborare tra loro. Inoltre, porta avanti l’organizzazione con attenzione, apre la mente a prospettive diverse, crea un meccanismo di filtro nella comunicazione e consente alle persone di perseguire le loro passioni. Tutte queste sono caratteristiche fondamentali del processo creativo e dimostrano la chiara correlazione con l’essere un buon leader!

Donna Con Tazza In Mano Leader Nextdoor

L’impegno di Chiara come Ambasciatrice: portare l’attenzione sulla disabilità

Perché vi abbiamo detto tutto questo? Il motivo è che riceviamo molte segnalazioni di utenti che ci chiedono “chi è un Ambasciatore Nextdoor?”. In questo articolo proviamo a spiegarvi quali pensiamo che siano le caratteristiche adeguate per questo ruolo e ora è il momento di presentarvi anche qualche esempio.

Una delle storie più ispirazionali di leadership è quella di Chiara, Ambasciatrice Nextdoor di Porta Venezia a Milano. Chiara ha tutte le caratteristiche di un buon leader. La sua creatività la rende flessibile nella gestione degli imprevisti, è abile a comunicare e a favorire la comunicazione tra i vicini del suo quartiere, ha il coraggio di prendere l’iniziativa per organizzare eventi, è umile, sempre presente e ha un innato senso di responsabilità. Con la sua voglia di stare insieme e condividere interessi e passioni con i vicini di casa, Chiara ha contribuito a migliorare la vita nel suo quartiere. Come? Dando vita a un Club del Libro e a un Gruppo chiamato La mia porta di Nextdoor per organizzare eventi tra vicini in modo semplice e veloce.

Visti gli importanti risultati, abbiamo chiesto a Chiara cosa significhi per lei essere Ambasciatrice Nextdoor.

“Se mi chiedi cosa significa per me essere Ambasciatrice Nextdoor, ti dico – risponde Chiara – che è il modo migliore per connetterci insieme l’un l’altro, divertendoci e promuovendo tante iniziative comuni. Ma non solo. Con Nextdoor possiamo scambiare informazioni utili, trovare dei consigli fidati e conoscere meglio i luoghi in cui viviamo. E in qualità di Ambasciatrice, uno dei miei obiettivi fondamentali nel 2020 è quello di avvicinare le persone a un tema a me molto caro: la disabilità.”

Mani Che Si Toccano A Distanza

“Spesso è difficile rapportarsi con chi ha una disabilità, salvo quando non ci ritroviamo noi per primi a vivere delle situazioni di disagio. A volte vogliamo dare un aiuto ma ci sentiamo così spaventati da non saper come fare. Per questo sto pensando a una raccolta di letture e dei cicli di incontri da promuovere, attraverso Nextdoor, su questo tema così importante per me. Il mio obiettivo personale per il 2020 è proprio quello di creare una rete d’aiuto in grado di fornire un supporto concreto alla disabilità”.

E se vorresti diventare un leader di quartiere, lasciati ispirare dalle interviste degli Ambasciatori Nextdoor Paolo, Anna e Margo, Raffaele e Ilaria.

Sei già Ambasciatore Nextdoor? Raccontaci la tua esperienza nei commenti! E se vuoi diventare un Ambasciatore di quartiere, contatta subito il nostro Centro assistenza all’indirizzo aiuto@nextdoor.com.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.