Racconti degli amici di Nextdoor

Chiediamo a Raffaele, Ambasciatore di Torino, perchè ha deciso di organizzare un aperitivo di quartiere

Scritto da AmedeoGalano

Per la nostra rubrica “racconti dei membri”, conosciamo Raffaele, giovane ragazzo di Torino che per conoscere i propri vicini sta organizzando degli aperitivi di quartiere.

Ciao Raffaele, dicci un po’ perché hai iniziato ad usare Nextdoor!

Uso Nextdoor prima di tutto per comunicare con chi è attorno a me nel quartiere, quindi una serie di persone che condividono lo stesso ambiente. Questo ti permette di conoscere meglio quello che ti circonda, soprattutto per chi come me è nuovo in città, io Torino la conoscevo non troppo bene e comunque anche grazie a Nextdoor ho avuto la possibilità di aumentare il raggio d’azione nella città. Ho conosciuto una persona che mi ha aiutato anche a livello di quartiere, mi ha consigliato dei locali, mi ha consigliato zone, mi ha spiegato proprio il funzionamento della città e quindi posso dire che è stato molto utile.

Lo utilizzi solo per le conoscenze o anche per rafforzare il tuo legame col territorio?

Penso che sia un giusto compromesso tra i due. Uno, conosci persone e questo ti aiuta ad ambientarti e creare quella comunità di quartiere che è lo scopo di Nextdoor. Due, anche perché a livello territoriale vedi che cosa c’è, le possibilità che dà. Sto pensando ad una cosa stupida ma funzionale: c’è una persona che cerca un corso di francese e dall’altra parte troverai qualcuno che dà lezioni di francese. Accorcia di molto il divario che ci sarebbe tra il cliente e il servizio. Se trovi sulla piattaforma qualcuno, è ovvio che tenderai a fidarti di uno del tuo quartiere che è più vicino rispetto ad uno che si trova dall’altra parte della città.

Stupendo! E questo ti ha portato a pensare di organizzare un aperitivo?

L’ho fatto per concretizzare queste conoscenze che si fanno grazie a Nextdoor e perché a quel punto, poi, ha un’esponenziale crescita il fatto della comunicazione tra cliente e servizio. Qua in zona ad esempio ci sono anche dei corsi di disegno. Io non sono particolarmente abile nel disegno però ci sono molte persone che possono essere interessate a questo. Ci sono delle mostre che vengono pubblicizzate nel quartiere San Donato, dove vivo. Cose che probabilmente, senza Nextdoor dove scorri e leggi, non sapresti nemmeno. E l’aperitivo sarebbe un ottimo punto di incontro tra le cose. Mi aspetto di concretizzare e dare opportunità a tutti, anche a me ovviamente, di conoscere qualcuno e di rendersi utile nel quartiere.

Ultima domanda: cosa vuol dire per te essere un Ambasciatore?

È stata una bella sorpresa sapere che in fondo ero uno che utilizzava in modo costante l’applicazione. Mi è piaciuta dal principio, l’idea e il messaggio che vuole dare l’applicazione quindi ha avuto una grande importanza. Anche la possibilità di potere comunicare con ogni ambasciatore, perché poi ogni quartiere ne ha uno, la possibilità di arrivare ad un livello successivo con le persone del quartiere per poi organizzare anche eventi, cose in modo agile.


Vorresti organizzare qualcosa nel quartiere anche tu? Lasciaci qualche idea nei commenti e ti contatteremo!

12 Commenti

  • Pregevole iniziativa che ha permesso di allacciare conoscenze e amicizie in una realtà troppo spesso dispersiva. In poco tempo ho ascoltato storie e condiviso esperienze, all’interno del quartiere, con persone che sarebbe stato difficile incrociate senza l’aiuto di questo utilissimo strumento

    • Ciao Lucia, bellissimo pensiero! Mi auguro anche tu sia riuscita ad organizzare qualcosa nella tua area 🙂 a presto!

    • Buonasera Lucia, piacerebbe molto, allacciare nuove conoscenze e amicizie, come saprà. Comunque, chiederei anche se vuole organzzare, aperitivo, passeggiata? Io ci sarei. A presto

  • In una città caotica e dispersiva come Roma trovo interessante nextdoor. A me piacerebbe l’idea di portare in piazza le persone per farle conoscere e confrontarsi su tante cose. Anche a me piacerebbe organizzare un aperitivo nel mio quartiere. Roberto

    • Ciao Roberto, è semplice, prova a creare un evento nel tuo quartiere e spiegare ai tuoi vicini perchè ti piacerebbe conoscerli!

  • Mi piace molto quest’idea di organizzare aperitivi di quartiere, (magari anche con ricorrenza mensile) molto stimolante per conoscere meglio “i tuoi vicini” e le attività di quartiere. Io purtroppo non ho tempo di organizzare x motivi di lavoro… Ma se qualcuno lo facesse sarei ben lieta di partecipare…

    • Ciao Donatella, inizia proponendolo direttamente nel tuo quartiere, di sicuro ci sarà qualcuno che si prenderà la briga di chiamare un bar e prendersi cura della “parte operativa” 🙂

    • Ciao Marina, inizia a proporlo nel tuo quartiere, troverai sicuramente qualcuno che sia disposto a darti una mano ad organizzarlo o anche direttamente a partecipare!

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Shares
Share This