News

Parlano di noi… La Stampa, R101, Corriere della Sera e La Repubblica

Scritto da AmedeoGalano

Il più grande social network di quartiere


“Insomma, una sorta di piazza digitale che ci fa conoscere i nostri vicini sulla piattaforma ma che poi ce li fa incontrare in carne e ossa nella vita reale.”

Vi aggiorniamo con la rubrica “Parlano di noi”, dove raccogliamo le maggiori testate giornalistiche che raccontano di Nextdoor e dei nostri progressi in Italia.

Questa volta è toccato a La Stampa, R101, Corriere della Sera e La Repubblica, che ci hanno dedicato quattro bellissimi pezzi attorno al nostro messaggio, toccando temi quali la sicurezza, il sociale e la partecipazione civica.

Su LaStampa, si è parlato di “Rinascimento Digitale” e di crimine e sicurezza. Nextdoor è uno strumento utilissimo, che va a creare un network fortissimo a livello locale: questo è sicuramente utile per creare prevenzioni su crimini nel quartiere. Un esempio concreto: avere un vicino che ti tiene d’occhio casa quando sei in vacanza.

“La missione di Nextdoor arriva con ottimo tempismo: promuovere la vita di quartiere e la collaborazione all’interno del vicinato, sfruttando il digitale.”


Radio 101 ha parlato invece di Nextdoor in occasione della giornata della felicità, in prossimità della quale abbiamo chiesto ai nostri stessi membri cosa li rendesse felici nel posto in cui vivono.

“Oggi è la giornata della felicità e sono tante le cose che ci rendono felici, da un pranzo in compagnia, al trovare i biglietti per il concerto del nostro cantante preferito. Tra le felicità c’è anche quella di vivere in un quartiere dove ci si conosce e ci si dà una mano nel reperire informazioni e servizi utili. Per questo nell’ultimo periodo c’è un’app che impazza. Si chiama Nextdoor e sempre più persone si iscrivono.”


Su La Repubblica, la testimonianza di un Italiano a Londra, che sta utilizzando l’applicazione da ormai tantissimo tempo, e che è entusiasta di vedere come Nextdoor sia finalmente approdato in Italia.

“A cosa serve questo modo digitale di stare insieme? A tutto, dal trovare una babysitter all’ultimo minuto, a organizzare un evento locale, a scambiare incidenti su ingorghi, incidenti o reati. Soltanto i soci Nextdoor accedono alle informazioni, navigando sul sito o semplicemente ricevendo notifiche sulla propria mail.”


Su Il Corriere della Sera invece, un paragone con altre piccole realtà nate prima di Nextdoor. Questo per dimostrare che abbiamo trovato terreno fertile col nostro arrivo, tuttavia Nextdoor rappresenta la prima ed unica realtà che si sta effettivamente imponendo come “Social Network di quartiere”.

“Insomma, una sorta di piazza digitale che ci fa conoscere i nostri vicini sulla piattaforma ma che poi ce li fa incontrare in carne e ossa nella vita reale.”


Hai letto tutti i nostri articoli? Facci sapere cosa ne pensi con un commento!

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Shares
Share This