Racconti degli amici di Nextdoor

Nextdoor, uno strumento a favore dell’inclusività e dell’integrazione

Scritto da AmedeoGalano


Spero di potere essere stato utile a qualcosa o a qualcuno perché io personalmente non cerco qualcosa, alla mia età non cerco più nulla, do, mi interessa dare qualcosa agli altri ora che posso farlo.

VICO – 82 ANNI, VICINO DELLA COMUNITÀ NEXTDOOR

Gli ultimi mesi sono stati ricchi di eventi per gli amici di Nextdoor. Stefano, uno dei nostri vicini più attivi, ha deciso di proporre un aperitivo conoscitivo tra i vicini del quartiere. Ha dunque proposto un fil rouge che contaminasse la serata, ovvero il tema del reinventarsi.

Chiunque avesse voglia di portare la propria esperienza, le proprie idee, il proprio racconto di come ha ricominciato ha potuto partecipare a questo evento che ha raccolto ben 40 persone. Tutto ciò è stato possibile anche grazie a Vico che, ad 82 anni, ha messo a disposizione il suo tempo per organizzare la serata e ha condiviso con noi qualche suo racconto. Vico ci ha colpiti per la sua voglia di fare, per il suo senso di appartenenza alla comunità e la sua volontà di aiutare gli altri senza chiedere nulla in cambio. Da questa prima serata, sono nate una serie di iniziative con un tema che sta molto a cuore a Vico e a Nextdoor, ovvero quello dell’integrazione.

Vicine impegnate a prendere nota

Un obiettivo che abbiamo in comune è quello di porre le basi per una comunità che sia non solo attiva e vivace, ma anche solidale con le persone che ne fanno parte. Integrazione per noi significa capire e coinvolgere tutti coloro che si trovano nella comunità, evitare marginalizzazioni, cooperare con chi si trova in difficoltà e abbattere barriere sociali. Significa anche e soprattutto comprendere i problemi che una parte della comunità può avere e cercare di risolverli insieme per garantire la creazione di uno spazio adatto a tutti e non solo a pochi. Significa creare eventi conoscitivi per chi cerca o ha difficoltà con la propria occupazione, cercare di creare momenti di condivisione per chi si sente solo, aprire le porte del quartiere a chi è nuovo della zona o aiutare chi si trova in difficoltà. Questo obiettivo è molto importante perché il quartiere possa essere per tutti, e non solo per pochi.

Abbiamo fatto qualche domanda a Vico per capire le motivazioni che lo hanno spinto a organizzare queste iniziative e, secondo noi, dalle sue brevi risposte si coglie lo spirito che condividiamo a Nextdoor e la generosità che lo contraddistingue.

Vico, vorrei chiederti: perché ti è venuta la voglia di organizzare questi eventi con Nextdoor?

Io ho sempre organizzato attività, eventi e persone nella mia vita e questa idea di organizzare una serata a tema “riscatto” mi è sembrato l’occasione giusta per ripropormi e aiutare le persone ad entrare in connessione.

Il nostro Vico in azione

Che cosa ti aspetti da questi incontri?

Spero di potere essere stato utile a qualcosa o a qualcuno perché io personalmente non cerco qualcosa, alla mia età non cerco più nulla, do, mi interessa dare qualcosa agli altri ora che posso farlo.

Non è scontato che una persona della tua età utilizzi una app come Nextdoor in questo modo, per avere un contatto con le persone e creare legami reali. Credi di avere un approccio diverso alla tecnologia rispetto ad altre persone della tua età?

Diciamo che, nonostante la mia età, la testa è rimasta quella di un ragazzo di trent’anni quindi c’è ancora tanto entusiasmo in me e la voglia di fare qualcosa per gli altri.


Ti è piaciuta la storia di Vico? Condividi la tua opinione nei commenti!

18 Commenti

  • …. che bella umanità a testimonianza pubblicata in una data-anniversario di quel 25 aprile che ha ridato VERA dignità e speranza ai popoli, schiacciati dalla tragica follia umana nazi-fascista. Complimenti a Vico ed al quartiere che, come un tempo, è il luogo sicuramente migliore per esprimere, percepire e condividere nuovi esempi virtuosi, valori sempre inespugnabili! Grazie Nextdoor.

    • Grazie Francesco per la tua energia! Facciamo il possibile per raccontare queste storie a tutti i nostri vicini di casa 🙂

  • Grande Vico, come si fa?vorrei essere dei vostri sono una ragazza con difficoltà motorie ma anche io con tanto entusiasmo e voglia di stare e condividere con gli altri sia la mia esperienza che il poco tempo che ho a disposizione…tra lavoro e studio veramente poco, ma sarebbe bello conoscere altre persone e partecipare ad eventi nel quartiere

    • Ciao Giusy! Vico ha organizzato tutto tramite Nextdoor, semplicemente rimboccarsi le maniche e scrivere un post nel proprio quartiere. L’unione fa la forza!

  • Iniziative belle, opportunità di conoscere i propri vicini, poter scambiare pensieri e argomenti generali. Non essere solo una via e un numero.
    Lodevole Vico per la sua disponibilità e iniziativa.
    Un caro saluto a tutti!
    Mario Macaluso

  • Ciao Vito sono una donna di 68 anni e nn ho saputo nulla di questo incontro.Sono sola e le mie figlie abitano lontano. Nn ti nascondo che al mattino quando mi sveglio invece di ringraziare Dio di avermi concesso un altro giorno mi chiedo xché lo abbia fatto. Sento che ho bisogno di trovare amiche e amici per parlare, ma sopratutto x nn pensare. Quindi se organizzerai altra eventi sarò molto felice di partecipare. Grazie Caterins

    • Ciao Caterina, la tua storia è veramente toccante. La nostra applicazione ti mette in comunicazione coi tuoi vicini di casa, quindi siamo un facilitatore di conoscenze a livello locale. Prova magari a contattare le persone che vivono vicino a te, potresti trovare della compagnia a due passi da casa tua. Speriamo che Nextdoor possa aiutarti! Scrivici ad aiuto@nextdoor.com, se sei di Milano, e ti potremmo mettere in comunicazione con Vico.

  • Vorrei partecipare a questi incontri. Ho 68 anni e sono sola. Vorrei tanto fare delle amicizie con persone della mia età. E difficile trovare delle amiche

  • Grande Vico!

    E’possibile mettersi in contatto con lui?
    Sto cercando di creare connessioni anche io e mi piacerebbe ricevere qualche consiglio.

    P.s.
    Sono appena approdata su quest’app.La trovo fantastica!Complimenti a chi l’ha ideata e a chi contribuisce nel portare avanti il progetto!

    • Ciao Arianna, abiti a Milano? Scrivi al nostro centro assistenza e vedremo di contattarti 🙂
      Nel frattempo, un primo passo è quello di avvisare il tuo quartiere dell’iniziativa con un post!

    • Ciao Maria, proponi nel tuo quartiere qualcosa di simile! Per quanto riguarda Milano invece, ci stiamo muovendo per organizzare qualcosa che possa ospitare persone da quartieri diversi 🙂

  • Ottima idea per uscire dal senso di solitudine. Ci sono molti altri che si isolano lentamente dalla società e soffrono.

    Ben fatto!

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Shares
Share This