Racconti degli amici di Nextdoor

Nextdoor e i vicini di Casteggio insieme per la valorizzazione dei borghi antichi

Scritto da AmedeoGalano

Cari vicini, oggi torniamo a parlare di comunità locali e di come Nextdoor abbia a cuore tutte le realtà, dalla grande città al piccolo centro urbano. Dopo avervi presentato l’evento di Bruzzano, vogliamo puntare una lente d’ingrandimento su quello che sta accadendo a Casteggio.

Piccola comunità della provincia di Pavia, Casteggio conta quasi 7.000 abitanti e ha un glorioso passato storico, oltre a monumenti di grande interesse artistico. In tempi recenti, nel centro storico di Casteggio si è verificato un aumento di furti urbani e incuria, uniti a una mancanza di promozione culturale e storica della città. L’Associazione di Cittadinanza Attiva Il Pistornile è nata per tutte queste ragioni, come realtà no profit che punta alla valorizzazione urbana, culturale e artistica del borgo antico di Casteggio, proprio a partire dalla creazione di una solida comunità di cittadini pronti ad aiutarsi a vicenda.

L’associazione ha organizzato una giornata di presentazione l’11 maggio scorso, nell’incantevole Palazzo Certosa Cantù. Molti i presenti all’iniziativa, per discutere di temi come la rigenerazione urbana del borgo antico, la street art e la presentazione di Nextdoor come social network nato per a favorire la comunicazione e la partecipazione cittadina. Per capire meglio lo stato dei lavori in corso abbiamo parlato con Federico Cignoli, responsabile della comunicazione.

Ciao Federico! Puoi parlarci un po’ di te? Chi sei e perché sei entrato in contatto con Nextdoor?

Federico Cignoli

Ciao a tutti! Sono Federico Cignoli, uno studente diciannovenne al primo anno della facoltà di Ingegneria all’Università di Pavia. Insieme a Pierfrancesco Fasano, stiamo cercando di valorizzare e riportare all’antico splendore il borgo antico in cui abitiamo, togliendolo dallo stato di abbandono e incuria attuale. Il centro storico di Casteggio necessita di una valorizzazione culturale, che porti innovazione e aumenti gli scambi tra persone. Per questo abbiamo scelto Nextdoor: solo così riusciremo a rendere il borgo realmente più vivibile, sicuro e inclusivo.

Cosa avete in programma con Nextdoor? Quali sono i piani per il futuro?

In collaborazione con Nextdoor abbiamo organizzato l’evento di presentazione dell’Associazione di Cittadinanza Attiva Il Pistornile. L’iniziativa è stata molto sentita dalle persone, che hanno partecipato in modo propositivo toccando temi come la sicurezza nelle strade, la valorizzazione culturale e l’organizzazione di eventi per la cittadinanza. Con Nextdoor abbiamo in programma altre iniziative, che verranno pianificate e adeguatamente promosse sulla piattaforma.

Perché pensi che Nextdoor possa essere d’aiuto alle piccole comunità locali come Casteggio?

Se ci basiamo su Milano o sulle grandi città, Nextdoor è utile a mettere in contatto le persone nel loro quartiere, facendole conoscere e favorendo lo scambio interpersonale. Noi pensiamo che si possa fare la stessa cosa anche con le piccole comunità. In questo caso non si tratterebbe solo del quartiere, ma si potrebbe arrivare a comunicare con l’intera popolazione, dialogando sui problemi cittadini e creando una comunità più coesa, pronta a risolvere le principali problematiche di Casteggio insieme. Solo attraverso la collaborazione reciproca possiamo stabilire un legame più solido con la nostra comunità, risolvendo più facilmente i problemi comuni.

Noi di Nextdoor siamo vicini a tutte le comunità locali, di qualsiasi dimensione, per aiutarle nella creazione di una cittadinanza più attiva e partecipe. E tu cosa ne pensi? Lascia un commento!

2 Commenti

  • Interessantissimo ragazzi complimenti!

    L’idea di sfruttare Nextdoor nei piccoli centri secondo me potrebbe funzionare.

    Mi farebbe piacere parlarne insieme Nextdoor, anche la nostra associazione potrebbe servirsi di voi per portare quel valore aggiunto al nostro grande progetto.

    In bocca al lupo a Federico per l’ambizioso progetto!

    Gianmarco

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Shares
Share This